Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookies.

user_mobilelogo

Qui trovi il veterinario giusto per te:

Veterinari esperti in:

 

iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Voi presentiamo il libro sctto dalla nostra socia Dott.ssa Valentina Taccini

La chiropratica veterinaria, disciplina ancora poco conosciuta in Italia, tratta la ridotta motilità a livello della colonna vertebrale e delle varie ossa dello scheletro, utilizzando delle manualità indolori ed in genere gradite all’animale, integrate con indicazioni sugli stili di vita adeguati come il giusto riposo ed esercizio, la giusta dieta e la sua salute fisica e mentale. Gli aggiustamenti chiropratici riescono a dare sollievo dal dolore, favorire il recupero funzionale, stimolare la guarigione e ridurre le ricadute ma come molte discipline olistiche manuali le tecniche richiedono una formazione specifica praticabile solo in corsi specialistici. Lo scopo di questo libro è quello di diffondere la conoscenza della chiropratica, dimostrarne utilità e limiti, tra la gente comune ed i veterinari dando un quadro preciso di come la chiropratica agisca e delle patologie risolvibili o alleviabili con l’aggiustamento chiropratico e indagandone le basi anatomiche e neurologiche che sono alla base della guarigione.

Chiropratica Veterinaria
€ 23

Articolo scritto dal Dott.ssa Marilisa Picca Medico veterinario omeopata

micoterapia IBD

La malattia infiammatoria intestinale, in inglese inflammatory bowel disease (IBD), descrive un gruppo di disordini caratterizzati dalla presenza di cellule infiammatorie a livello della mucosa del tratto gastroenterico in assenza di batteri, parassiti o altri agenti patogeni. L'IBD è probabilmente la più comune causa di vomito e diarrea cronici nel cane e nel gatto.

Articolo scritto dalla Dott.ssa Laura Cutullo Medico veterinario omeopata

fiori californiani per gli animali 116294Anni fa, e per molti decenni, a Milano girava un uomo che sembrava un folle. Costui con cartelli addosso e sulla sua bici, gridava senza sosta “Ci uccidono con l’onda. Con l’onda ci uccidono!” È mancato qualche anno fa, personaggio ben conosciuto da tutti i Milanesi, e oggi, dopo tempo la sua follia non sembra più tale. Forse aveva proprio ragione lui, ma ce lo gridava quando non eravamo ancora pronti ad ascoltare le sue ragioni. E dire che non è stato il primo a parlare di effetto letale delle onde. Già Emilio Salgari nel 1907 nel suo “Le meraviglie del 2000” racconta di due uomini che si risvegliano da un sonno centenario nell’anno duemila, appunto, e il loro cervello collassa perché il fisico non riesce a resistere alle influenze dell’elettricità della quale è carico l’ambiente. Oggi siamo in quel 2000, anzi oltre, e ben sappiamo che, oltre alle sostanze chimiche, ai rumori, alle polveri sottili, c’è una realtà invisibile che interferisce in modo negativo con le sostanze viventi e non viventi e nella quale siamo ormai immersi: si tratta dei campi elettromagnetici. Essi hanno assunto un'importanza via via maggiore, legata principalmente alla rete elettrica e allo sviluppo esponenziale e rapidissimo dei sistemi di telecomunicazione diffusi capillarmente sul territorio.

Articolo scritto dalla Dott.ssa Elisabetta Bellicini Medico Veterinario

Il CASO

foto bimbaLei è Bimba, cane meticcio femmina sterilizzata di 6 anni. Vive con la sua padrona e un altro cane (Kiki) femmina sterilizzata di 8 anni in una casa con ampio cortile privato. Non è quasi mai uscita dalla proprietà, poiché la signora ha avuto problemi gravi di vista che l’hanno portata a non poter neppure uscire di casa.

rescue remedyArticolo scritto dal Dott. Stefano Cattinelli Medico Veterinario

Nel percorso di accompagnamento empatico alla fine della vita il Rescue Remedy, il rimedio di emergenza dei fiori di Bach, è un rimedio davvero eccezionale.
Perché?

Il punto essenziale di questo articolo non è affrontare direttamente il tema del dolore (già affrontato in un precedente articolo) ma piuttosto riflettere su quanto importante sia stare nel proprio dolore.

 

Revisione editoriale a cura della Dott.ssa Cinzia Ciarmatori Medico Veterinario