user_mobilelogo

Qui trovi il veterinario giusto per te:

Veterinari esperti in:

Prossimi appuntamenti

 

iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Articolo scritto dalla Dott.ssa Elisa Bazzi medico veterinario

AAA026 18settembre02ElisaBazzi02Ogni progetto è diverso e ti mette davanti a nuove prove. Si ha la fortuna di incontrare persone meravigliose che lasciano un segno profondo e ti arricchiscono grazie alla propria unicità.

Aria è una labrador chocolate di sette anni, dotata di grande sensibilità ed empatia, con grandi capacità comunicative e che ha sempre grande voglia di socializzare con le persone che incontriamo, in particolar modo con i bambini. Io sono la sua compagna umana, condivido con lei le mie giornate e ho la fortuna di averla accanto sia nel lavoro che nel tempo libero.

Articolo scritto dalla Dott.sa Francesca Agabio medico veterinario

Letteralmente tradotta in “sindrome dello scuotimento” della testa. Nulla di più chiaro per capire di cosa stiamo parlando.

AAA022 18agosto02 Francesca AgabioStiamo parlando di quei cavalli (secondo una recentissima pubblicazione circa il 4,6% UK) che apparentemente senza motivo, come fosse un tic, scuotono la testa.

​​Si tratta di un evento serio e da non sottovalutare, perché nei casi più gravi lo scuotimento energico della testa potrà determinare perdita dell’equilibrio dell’animale e mettere a rischio l'incolumità del cavaliere.

Articolo scritto da Federica Roano a cura del Dott. Stefano Cattinelli 

Per rispondere a questa domanda, vi racconto una storia:

AAA018 18luglio02 Federica RoanoIsotta è un pastore tedesco di 16 mesi. Tre mesi fa Marco, il suo compagno umano, mi ha chiesto una mano per aiutarla a vincere la sua insicurezza verso le persone: in alcuni contesti era così confusa e intimidita che tendeva a mordere.
Non era molto fiduciosa verso le persone, determinate esperienze del passato le avevano insegnato che gli umani a volte sono imprevedibili e che nel tentativo di “correggere” un suo comportamento, potevano spaventarla e confonderla ancora di più.

Articolo scritto dalla dott.ssa Giovanna M. Vivani medico veterinario

Topas1Milly è una cagnolina Cocker molto agitata, ha 11 anni quando la vedo per la prima volta, non è sterilizzata, la proprietaria mi dice:

“Sono venuta qui perché lei ha curato con successo il cane di una mia collega ma io non credo nell’Omeopatia e so che comunque ci vuole molto tempo ma Milly ha un’ulcera che non guarisce, da mesi. Le abbiamo fatto fare diversi trattamenti con il laser da un Veterinario specializzato in Odontostomatologia, le abbiamo dato antibiotici per almeno un mese ma è solo un po’ migliorata e non fa più cattivo odore ma non guarisce. Ora abbiamo sospeso gli antibiotici, le stiamo ancora dando Hypermix (un olio cicatrizzante a base di Hypericum e Neem).

Articolo scritto dalla Dott.ssa Roberta Martinengo Medico veterinario

crano sacrale animali

La Terapia Cranio Sacrale (TSC) è stata proposta e divulgata dal dott. John Upledger, medico biochimico americano, intorno agli anni ’70 negli USA.
In Italia arriva negli anni ’90 e, grazie anche all’efficace e coinvolgente insegnamento del dr. Diego Maggio e dell’Accademia Cranio Sacrale di Trieste, si diffonde rapidamente soprattutto nel contesto della fisioterapia e della medicina umana.
Senz’altro di recente comparsa, questa tecnica sembra in realtà avere radici molto antiche.
Giungono infatti a noi racconti e testimonianze di una pratica medica semplice dei popoli primitivi che, con l’uso delle mani, permetteva di curare ferite, fratture e quant’altro in pochissimo tempo.