user_mobilelogo

Qui trovi il professionista giusto per te:

Professsionisti esperti in:

 

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Articolo della Dr.ssa Marilisa Picca, medico veterinario esperto in Omeopatia

La sverminazioni di cuccioli e gattini, e successivamente degli animali adulti, sono un intervento veterinario di routine.
Alcune malattie parassitarie sono zoonosi, cioè trasmissibili dagli animali all'uomo. Le linee guida raccomandano quindi trattamenti frequenti (da 4 a 12 volte l'anno) per il controllo delle principali parassitosi intestinali dei nostri animali domestici, e spesso i cuccioli vengono adottati dopo aver già ricevuto uno o più trattamenti.
Fortunatamente gli attuali antiparassitari sono, in genere, farmaci piuttosto sicuri e non inducono effetti collaterali nei nostri animali.

AAA055 Marilisa Picca

Articolo a cura di Stefano Cattinelli, medico veterinario esperto in omeopatia e Federica Roano, consulente di fiori di Bach per persone e animali.

I Rescue Remedy® è uno dei più famosi (e anche dei più fraintesi!) rimedi del sistema del dottor Bach. Nell’immaginario collettivo, questo rimedio sembra essere la panacea di tutti i mali e sembra esserci un po’ di confusione rispetto alla sua reale azione. C’è chi lo usa per aiutare il proprio cane durante il periodo in cui resta solo a casa, chi lo utilizza prima di un viaggio, chi invece durante i fuochi d’artificio a Capodanno.

In questo articolo, scopriremo i 5 segreti del Rescue Remedy® per gli animali.rescue remedy

Articolo scritto dalla dott.ssa Francesca Agabio medico veterinario

Fin da bambina mi è sempre piaciuto fare i puzzle! Cercare e trovare i pezzi selezionandoli in base alle loro caratteristiche, ognuno essenziale e diverso dagli altri, senza il quale l'immagine non sarebbe stata completa.

Ho pensato che in questi ultimi tempi vi ho proposto post in cui vedete miei pazienti trattati con la Biorisonanza e mi sono resa conto che forse non è proprio così chiaro di cosa si tratta!!!

magnifico puzzle

Articolo scritto dalla Dott.ssa Monica Premoli medico veterinario

Con il termine Moxibustione, si intende comunemente una tecnica basata sull’utilizzo dell’Artemisia (Artemisia vulgaris o Assenzio cinese) pianta arbustiva le cui foglie vengono essicate e lavorate per ottenere le differenti forme di utilizzo: lana di moxa, sigari, cilindretti, coni ecc. Il termine cinese originale per definire la moxa è Jiu cioè “calore di lunga durata” mentre il termine occidentalizzato deriva dal giapponese Moe Kusa cioè “erba che brucia”. Nei testi cinesi classici si trovano le innumerevoli proprietà di questa pianta quando viene utilizzata come fitoterapico ma la sua caratteristica è l’utilizzo durante la combustione.

Moxibustione

 Articolo scritto dalla Dot.ssa Roberta Martinengo medico veterinario 

Tutto è cominciato con la nascita di mio figlio Mattia, mio primo insegnante involontario di Craniosacrale .
Ringrazio la mia amica Anna, fisioterapista umana, che mi consigliò di frequentare i Corsi di Terapia Cranio Sacrale. 
Ho aspettato un anno intero prima di iniziare, un anno molto impegnativo per me, e proprio nel momento di massimo sconforto ho deciso di provare a iscrivermi ai corsi di TCS, come ultima possibilità che mi davo per trovare risposte al mio malessere profondo.

Cranio Sacrale Roberta Martinengo