user_mobilelogo

Qui trovi il veterinario giusto per te:

Veterinari esperti in:

 

iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Igroma (bursite) del gomito: trattamento tramite omeo-agopuntura

Articolo scritto dalla Dott.ssa Ilaria Magnelli medico veterinario

“E’ impossibile comprendere un problema osservandolo da un solo punto di vista”

Ciccio è un bellissimo ed enorme Abruzzese, pesa circa 62 kg, ha 2 anni ed è di una estrema docilità e pazienza. Il suo problema sono i gomiti, entrambi presentano bursiti o igromi di dimensioni enormi. Queste raccolte di liquido sono talmente grandi da provocargli dolore e fastidio al movimento. Attualmente non ha problemi ortopedici ma fin da piccolo (5-6 mesi di eta’) ha iniziato a zoppicare sugli arti anteriori.

L’igroma, come troverete descritto, è un processo infiammatorio localizzato lateralmente all’olecrano (osso del gomito) che nel tempo diventa una sacca di tessuto connettivo fibroso ripiena di liquido. Si sviluppa soprattutto nei cani di taglia grande o gigante di giovane età ma può presentarsi anche negli anziani. Per dare un’idea delle dimensioni, i gomiti di Ciccio presentano delle borse anche di 10-11 cm di lunghezza con uno spessore di 4-5 cm.

Ma perché si sviluppano queste sacche di liquido?Igroma

Leggi tutto...

Tra cani e gatti

Articolo scritto da Dora Scialfa medico veterinario

Quando qualcuno ci dichiara che la relazione, ad esempio, con il partner di lavoro o il consorte è “come tra cani e gatti”, capiamo immediatamente che tra i due “non corre buon sangue”, per usare un altro modo di dire.

Ma “qui casca l’asino”, altra espressione comunemente usata! Perché chi conosce gli animali sa che l’archetipo della relazione cane e gatto ha delle sue realtà etologiche, ma tra i due possono nascere amicizie e sodalizi speciali, soprattutto quando i proprietari scelgono di convivere con entrambi, sotto lo stesso tetto.

I modi di dire e i luoghi comuni possono portare elementi di saggezza, ma anche rischiano di cristallizzare realtà che andrebbero rinnovate oppure osservate da altri punti di vista.tra cane e gatto

Leggi tutto...

leishmaniosi, strategie naturali per una terapia di successo

La Micoterapia

aricolo scrtoo da Marilisa Picca, Medico Veterinario Omeopata

Chi vive con un cane malato di Leishmaniosi sa bene che si tratta di una malattia protozoaria trasmessa da un insetto vettore, il flebotomo, che induce sintomi spesso molto gravi e potenzialmente letali, molto difficile da curare.

Ciò che non tutti sanno però, e che vale la pena di approfondire, è che non tutti i cani infetti si ammalano. In altri termini la presenza del parassita nell'organismo (infezione) non sempre determina la presenza di sintomi e/o di alterazioni emato-chimiche (stato di malattia) La leishmaniosi può quindi decorrere anche in forma inapparente e non necessitare di terapia.

Analogamente, tra i cani malati e sottoposti a cure mediche, alcuni più fortunati raggiungono un equilibrio con il parassita, i sintomi scompaiono e possono condurre una vita normale, anche se dovranno essere controllati periodicamente perché potrebbero insorgere recidive. Altri invece non rispondono alla terapia e la malattia progredisce irrimediabilmente.

Ma da cosa dipende questa differente reazione dell'organismo? Vediamolo insieme.Micoterapia marilissa picca

Leggi tutto...

Cambiamo le nostre abitudini: cambieremo la realtà

Articolo scritto da Roberta Ricci medico veterinario

Ci credete che ciascuno ha la possibilità di cambiare, fino all’ultimo giorno della propria vita? Io ci credo profondamente.

Eppure, messi di fronte ai nostri limiti e difetti spesso ci autolimitiamo pensando: “sono fatto così”, “ è la mia natura”. Lo stesso trattamento riserviamo a chi ci circonda, compresi i nostri animali ad esempio.

Consideriamo il comportamento, e ancor peggio trattiamo i soggetti che lo agiscono, come si potrebbe occuparsi di un articolo da drogheria, da inscatolare o riporre in cassetti precisi e separati. Non parlo tanto del giudizio in cui cadiamo frettolosamente, quanto di quella tendenza dirompente nel mondo attuale a dividere, settorializzare ed etichettare quel che ci si presenta. Tutto cosi appare magicamente definito, preciso. E, dulcis in fundo, difficilmente mutabile. Le ragioni di questo atteggiamento sono molteplici, che confluiscono tutte nello sfrenato bisogno di sentirci più sicuri di fronte alla complessità della vita.reberta ricci

Leggi tutto...